Magliette nere di eroi e leader

Durante la rivoluzione americana, migliaia di neri americani sono entrati in guerra su entrambi i lati del conflitto. Ma a differenza delle loro controparti bianche, non stavano solo combattendo per l'indipendenza, o per mantenere il controllo britannico. In un'epoca in cui la stragrande maggioranza degli afroamericani viveva in schiavitù - il loro lavoro forzato alimentava l'economia della neonata nazione - la maggior parte prese le armi sperando di essere liberata dalle catene della schiavitù dei beni mobili. Infatti, secondo lo storico Edward Ayres dell'American Revolution Museum di Yorktown, in Virginia, quando le persone schiavizzate avevano una scelta in materia, hanno firmato con qualsiasi parte sembrava più probabile che garantisse loro la libertà personale.

Per alcuni schiavi diventati soldati, la promessa di libertà della Rivoluzione divenne realtà. Ma nonostante l'alta retorica dei patrioti sulla libertà e la giustizia per tutti, la guerra per l'indipendenza americana non ha preannunciato una diffusa emancipazione per le persone di colore schiavizzate. Gli stati del nord dell'America non approvarono leggi per abolire la schiavitù fino al 1804, e anche allora, alcune aree l'hanno gradualmente eliminata. Gli stati del sud si sarebbero aggrappati a questa pratica brutale per più di mezzo secolo in più.

Gli effetti delle leggi di Jim Crow sono uno dei tanti motivi per cui si è verificato il movimento per i diritti civili e perché celebriamo l'identità afroamericana durante il Black History Month. È importante riconoscere i leader neri e le loro ricerche di giustizia, in particolare gli sforzi meno noti di eroi ed eroine neri.

Ci sono molte ragioni per cui alcuni modelli di ruolo e storie dei neri sono più popolari di altri. Ad esempio, Martin Luther King, Jr., è più conosciuto di Malcolm X perché l'identità di King rientra nello status quo americano. King era un cristiano, sostenuto per la nonviolenza ed era ben istruito; tuttavia, Malcolm X era un musulmano, sosteneva misure aggressive ed è stato istruito mentre era in prigione. Mentre entrambi i leader erano popolari ai loro tempi, King salì alla ribalta a causa della sua ideologia e del suo background.

Durante il boicottaggio degli autobus di Montgomery che King è venuto a guidare, la comunità afroamericana ha riconosciuto che era pragmatico ed efficace avere leader che si adattassero a determinati criteri percepiti della più ampia cultura americana. Ciò dimostra come gli eroi vengono valutati, misurati e abbracciati dalla cultura maggioritaria.

La lotta per l'uguaglianza razziale in America non è stata una strada facile. Nel corso dei decenni, gli afroamericani eccezionali si sono intensificati per organizzare un movimento che ha trasformato il volto dell'America e promosso la parità di diritti per tutte le persone. I leader neri di oggi continuano il lavoro di coloro che hanno aperto la strada alle loro vite.

  • Martin Luther King, Jr. Uomo di fede incrollabile, il dottor Martin Luther King Jr. ha combattuto instancabilmente per garantire l'uguaglianza razziale di tutte le persone. Ha guidato il boicottaggio degli autobus di Montgomery, che ha contribuito a innescare il movimento per i diritti civili.
  • Medgar Evers: Medgar Evers è stato il primo rappresentante statale NAACP nello stato del Mississippi. Nella sua posizione, si è opposto alla violenza e all'opposizione per organizzare campagne di registrazione degli elettori.
  • Rosa Parks: Anche prima di prendere il suo famoso posto sull'autobus, Rosa Parks è stata attivamente coinvolta nel Movimento per i diritti civili. Ha lavorato al fianco del marito per organizzare riunioni e raccogliere fondi per la NAACP. Il 1 ° dicembre 1955, si sedette davanti.
  • Asa Philip Randolph è stato un pioniere per i diritti dei lavoratori neri.
  • Frederick Douglass: Questo ex schiavo è conosciuto come uno dei leader afroamericani più influenti del 19 ° secolo. Conosciuto per le sue potenti capacità oratorie, Douglass divenne un abolizionista schietto e scrisse delle sue esperienze come schiavo in un'autobiografia. Ha anche girato il Nordest e il Midwest parlando contro la schiavitù.
  • Maya Angelou: Da sempre l'immagine della forza e della fede, Maya Angelou ha usato il suo dono in prosa per creare un cambiamento nei cuori delle persone. Da bambina, un periodo di abusi e molestie le ha preso la voce, ma ha superato le sue avversità per diventare una delle voci più famose e influenti di tutti i tempi. Ha anche lavorato con altri attivisti in prima linea nel Movimento per i diritti civili, partecipando a manifestazioni e marce.

Molti altri eroi neri hanno combattuto per il posto dei neri nella società americana moderna. Ma sono nati con eroismo? Assolutamente no. Ogni persona nera è un eroe e tutti noi dobbiamo alzarci in piedi per salvare noi stessi e il nostro futuro per rendere il mondo un posto migliore per i nostri piccoli.

FAQ

Che cosa è Black Power Clothing?

Black Power Clothing è il numero uno Black Power e il marchio di abbigliamento nero americano e abbiamo combattuto contro l'oppressione sin dalla nostra creazione nel 2014!

Quando riceverò il mio ordine?

Gli ordini vengono inviati da 3 a 5 giorni lavorativi da UPS dagli Stati Uniti o dall'Inghilterra, a seconda di dove si effettua l'ordine. La spedizione è gratuita ovunque e riceverai un link di tracciamento via e-mail non appena l'ordine verrà spedito in modo da poterlo seguire dal vivo!

Di che materiali sono fatte le felpe e le magliette?

Sono tutti in cotone al 100% in quanto è il tessuto perfetto per stampare splendide grafiche e li rende il più morbidi e confortevoli possibile.

Qual è la tua politica di reso e cambio?

Per favore contattaci a contact@blackpower.clothing se c'è qualche problema con il tuo ordine e faremo di tutto per renderlo giusto per te!

Quali opzioni di pagamento sono disponibili?

Accettiamo pagamenti tramite Paypal, puoi pagare utilizzando la tua carta di credito con la piattaforma Paypal o utilizzare il tuo saldo Paypal.